Il Sito Web non Basta più » Blog Archives

Tag Archives: Cultura del Web

Made in Italy Pmi

Ecco perché la ‘Cultura del Web’ deve ancora nascere

Published by:

sito web pmi

Dopo soli otto mesi dall’allarme di Beppe Servergnini, ecco su La Stampa un altro articolo che la dice lunga su cosa sia la ‘Cultura del Web’ nelle aziende italiane.

Nel giugno 2014, il quotidiano torinese scrive:

Il 78% delle Pmi italiane possiede un computer ma appena il 34% ha un proprio sito e solo 3 piccole e medie aziende su 10 utilizzano il commercio elettronico come canale addizionale di vendita e acquisto.

È quanto reso noto oggi da Google, in occasione della tappa fiorentina di “Eccellenze in digitale tour”, il road show promosso da Google e Fondazione Symbola, che mira a valorizzare il Made in Italy, aiutando le aziende a digitalizzarsi per accedere e competere con più facilità sui mercati internazionali.

[…] Come spiegato da Diego Ciulli, senior policy analist di Google, «dobbiamo far ancora scoprire alle Pmi la cultura del web. Viviamo ancora in una cultura dominante mentre internet è oggi l’infrastruttura su cui si muove tutta l’economia globale. Il mondo ha letteralmente fame di Made in Italy. Su Google lo scorso anno le chiavi di ricerca on line collegate al Made in Italy sono cresciute del 12%.”

“Molto spesso i consumatori cercano il Made in Italy su internet ma non lo trovano”.

 

Non lo trovano… Quest’ultima considerazione è disarmante, veramente paradossale. Non ci si crede ma è la realtà: ho parlato con commercianti che spendono migliaia di euro l’anno per fare pubblicità alla propria azienda su cartelloni pubblicitari, col volantinaggio, addirittura comprando un spazi sui cartelli intorno alle rotonde stradali (ma chi mai le vedrà!?).

Risultati? Per loro stessa ammissione, il ritorno è quasi nullo. In compenso, non hanno una pagina Facebook, non sanno niente di Facebook Ads e hanno un sito web vetrina, modello brochure ipertestuale, senza aggiornamenti, senza un Blog, se non per scrivere di argomenti che nulla hanno a che fare con una strategia di educazione alla vendita dei propri prodotti o servizi.

Molti potrebbero pensate: “Beh, ma allora chissà quanto lavoreranno i programmatori, i web designer, gli esperti del settore… Se in Italiano siamo ancora così indietro, allora c’è moltissimo spazio per questo tipo di figure professionali“. Vero, ma non del tutto.

Programmatori e web designer non sono uomini di marketing. Le tecnologie per costruirsi un sito web da soli oggi sono alla portata di tutti, di quelli disposti a studiare almeno le basi, poi ci si può comunque affidare ad un esperto per i dettagli professionali come la grafica.

Ma nessun grafico e nessun programmatore potrà suggerirvi la strategia e le azioni da compiere per valorizzare il vostro sito in termini di contenuto, di orientamento al SEO (solamente nominando questa parola si fa entrare la maggior parte dei cervelli dei vostri interlocutori in standby), di costruzione di una mailing list, cioè di un pubblico interessato a ciò che propone la vostra azienda.

La Cultura del Web da noi è:Il sito web aziendale? Si, ok, c’è l’hanno in tanti, l’ho fatto anch’io, ora sono a posto“. E’ così, fidatevi, o anche: “Il sito web non serve a niente, è come le pagine gialle, sei presente e amen.

Il concetto ormai è chiaro, ci volevano però almeno un paio di post a riguardo.

Da ora in poi cercherò di essere costruttivo.

 

Sono un consulente free lance di comunicazione web. Aiuto le piccole aziende e professionisti a promuoversi e trovare nuovi clienti attraverso gli strumenti che Internet mette a disposizione.